sabato 1 luglio 2017

Recensione "Le notti di Salem"

Titolo: Le notti di Salem
Autore: Stephen King
Editore: Sperling (Sonzogno prima ed.)
Anno Pubblicazione: 1979 (prima ed.)
Numero Pagine: cc 650
Trama
Uno scrittore torna nel villaggio della sua infanzia, conosciuto come 'salem's Lot, per esorcizzare una terribile esperienza vissuta da ragazzino a Casa Marsten, un misterioso edificio che domina il paese. Ma chi è il sedicente signor Barlow, il nuovo proprietario della dimora? Perché la sua presenza è percepibile solo dopo il tramonto? E che cosa sta succedendo ai pacifici abitanti della cittadina?

Recensione
Questo libro  lo iniziai l'anno scorso verso ottobre e dopo qualche capitolo non riuscivo più ad andare avanti per la noia e preferii leggere l'Ombra dello Scorpione (recensione). L'ho ripreso qualche mese fa e, complici l'ultimo esame da preparare e la tesi di laurea, questo libro non riuscivo a farmelo piacere. Lo trovavo noioso, non accadeva niente di sconvolgente nelle prime 100 pagine, ma con tanta forza di volontà andai avanti e felicemente mi son dovuta ricredere.
Se un terzo del libro si limita a presentare i personaggi secondari e a far conoscere l'intera cittadina senza avvenimenti particolarmente significativi; l'altra parte del libro è un mix di tensione, di suspence, di particolari macabri e inquietanti che solo il Re può descrivere così bene.
Una cittadina viene sconvolta dall'arrivo di tre nuovi forestieri, Ben, un noto scrittore e Straker e Barlow che affittano una casa a lungo abbandonata, per aprire un antiquario. Il loro arrivo coincide con la sparizione di un bambino e l'intera Salem si chiede di chi sia la colpa. Partono qui le indagini, le curiosità e i pettegolezzi di questa città che porteranno Ben a rivivere gli incubi del passato.
Ultimamente i libri sui vampiri sono andati molto di moda, ma questa volta Stephen ci fa assaporare la vera natura dei vampiri (niente vampiri sdolcinati, compassionevoli, storie d'amore), vampiri che ti succhiano il sangue e ti uccidono volta per volta. Un libro che mette insieme tutti i film e i libri sullo stesso argomento, riuscendo a creare nel lettore quel senso di conoscenza e di stupore allo stesso tempo. Perché è vero, i vampiri si tengono lontani dalla luce del sole, dalle croci, dall'acqua santa e dall'aglio, ma si possono affrontare veramente con questi pochi elementi così banali?
Maestro nelle descrizioni, King non delude neanche questa volta.
"Se una paura non si può articolare, non la si può soggiogare"

Valutazione: Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

martedì 13 giugno 2017

L'ombra dello scorpione

"E' l'amore che fa girare il mondo, l'ho sempre pensato. E' l'unica cosa che permette a uomini e donne di rimanere in piedi in un mondo dove la forza di gravità vorrebbe continuamente buttarli giù... Abbatterli... Farli strisciare."

"Mostrami un uomo o una donna soli e io ti mostrerò un santo o una santa. Dammene due e quelli si innamoreranno. Dammene tre e quelli inventeranno quella cosa affascinante che chiamiamo «società». Quattro ed edificheranno una piramide. Cinque e uno lo metteranno fuori legge. Dammene sei e reinventeranno il pregiudizio. Dammene sette e in sette anni reinventeranno la guerra. L’uomo può essere stato fatto a immagine di Dio, ma la società umana è stata fatta a immagine del Suo opposto."

" Oh si, la gente chiacchiera, adora chiacchierare, a volte sembra che non abbia altro da fare."

"Il bello della mania religiosa è che ha la capacità di spiegare tutto. Una volta che Dio (o Satana) sia accettato come causa prima di tutto ciò che accade nel mondo dei mortali, nulla viene lasciato al caso... o al mutamento. Una volta che ci si sia impadroniti perbene di formule magiche quali «Ora noi vediamo come in uno specchio scuro» e «Misteriose sono le vie che Egli sceglie per porre in atto le Sue meraviglie,» si può buttare allegramente la logica dalla finestra. La mania religiosa è uno dei pochi metodi infallibili per reagire ai ghiribizzi del mondo, perché elimina totalmente il puro caso. Per il perfetto maniaco religioso, tutto ha un suo scopo."

" La maledizione e la benedizione della razza umana stava nella sua tendenza alla socialità."

Uscite libri luglio 2017

4 luglio
Ti sposo per caso-Denise Grover Swank
Megan Vandemeer aveva tutte le intenzioni di dire ai suoi genitori che la festa di matrimonio in programma di lì a poco sarebbe andata a monte per mancanza del promesso sposo. Tanto più che non lo aveva ancora presentato in famiglia! E invece si ritrova, senza sapere come, a bordo dell'aereo per Kansas City che la porterà a casa dei suoi e al suo matrimonio. Il fatto è che ha il cuore troppo spezzato per dire la verità. Salvo, dopo un paio di drink e due pastiglie, ritrovarsi a raccontare tutta la storia al giovane sconosciuto dai capelli scuri seduto accanto a lei. A Josh McMillan resta una sola settimana per salvare la sua azienda. Questo volo a Kansas City è l'ultimo tentativo. Ma il viaggio per il momento gli ha portato dell'altro: una ragazza molto carina, che sembra sull'orlo di una crisi di nervi, seduta accanto a lui e in vena di confidenze. Ai genitori di Megan, venuti a prenderla all'aeroporto, basterà vedere lei e Josh insieme per credere che sia lui il promesso sposo. E adesso come deluderli? Josh si presta allo scherzo per un po', ma più tempo lui e Megan trascorrono insieme, più il destino e la sua magia sembrano volerci mettere lo zampino.

6 luglio 
La fidanzata- Michelle Frances
Laura sa di essere una madre iperprotettiva e – in fondo – gelosa di suo figlio Daniel, un brillante neolaureato dal futuro luminoso. Così, quando Daniel le presenta la sua nuova fidanzata, Cherry, lei si impone di essere gentile e addirittura invita la ragazza per qualche giorno di vacanza nella villa di famiglia a Saint Tropez. Ma tutti i suoi buoni propositi vanno in frantumi quando scopre che Cherry si fa riempire di regali e, soprattutto, ha mentito a Daniel riguardo al suo passato e al suo lavoro. E poi c’è sempre quella sgradevolissima sensazione che Cherry nasconda un lato oscuro e che stia tramando per metterla in cattiva luce col figlio. No, Laura non può rimanere a guardare mentre una spregiudicata arrampicatrice sociale cerca di rubarle Daniel. Deve agire. Ma sta per commettere un errore imperdonabile…

La ragazza in fuga- C.L.Taylor
Jo Blackmore sta per correre all’asilo a prendere sua figlia Elise quando una donna si avvicina alla macchina e le chiede un passaggio. Benché sia in lotta da anni con agorafobia e attacchi di panico, Jo decide di essere gentile. Una scelta che rimpiangerà pochi istanti dopo: la sconosciuta, infatti, la chiama per nome, dimostra di sapere chi è suo marito, Max, e ha con sé un guanto che sembra identico a uno di quelli della piccola Elise, di soli due anni.
Liberatasi della donna, e in preda all’ansia, Jo corre a prendere Elise e torna a casa, cercando ripetutamente di contattare il marito, un giornalista investigativo del Bristol News. Purtroppo il loro matrimonio è in crisi, anche perché Max considera la moglie instabile e inaffidabile, tanto che non sembra credere alle sue parole riguardo all’aggressione e alle minacce della sconosciuta.
Lo sgradevole incontro si trasforma da un giorno all’altro in un vero incubo e la polizia, i servizi sociali e perfino il marito voltano le spalle a Jo e iniziano a sospettare di lei.
Nessuno le crede, quando dice che Elise è in pericolo.
In un gioco di inganni in cui niente è come sembra, Jo sa che le resta un solo modo per proteggere sua figlia: la fuga.

La pioggia deve cadere-Karl Ove Knausgard
A vent’anni, Karl Ove decide di trasferirsi a Bergen per seguire i corsi di una prestigiosa accademia di scrittura. Come studente più giovane mai ammesso, è eccitato e pieno di aspirazioni.
Presto però si sente defraudato delle sue illusioni giovanili. A disagio in compagnia e senza speranza con le donne, si dà al bere e alla musica rock.
Poi, pian piano, le cose prendono una piega più luminosa. Si innamora, lascia perdere lo scrivere e si concentra sulla più gratificante critica letteraria, e il principio di una vita adulta prende forma.
Fino a quando i suoi demoni, le sbronze e l’irresistibile esca della battaglia dello scrittore lo richiamano all’ordine.


18 luglio 
Felice come un cane-Julie Barton
Quando Bunker mi vedeva, inarcava il corpo come un apostrofo di felicità: gli piacevo. Ero sempre stata piuttosto insicura, non ero convinta di piacere molto. Ma sapevo che Bunker non aveva motivo di prendermi in giro, di mentirmi o giudicarmi. E liberarmi dal peso di quel dubbio mi faceva sentire così leggera, che avrei potuto volare fino ai rami più alti degli alberi e trascorrere la mia giornata lì. Il giorno in cui Bunker è nato, in una fattoria in Ohio, secondo di una cucciolata di golden retriever, in un appartamento a New York le tenebre della depressione, che da un po' si stavano infittendo, inghiottono Julie. All'improvviso, a poco più di vent'anni, si trova sola e disperata, bisognosa di aiuto e di qualcuno che si occupi di lei. Come Bunker. Tornata dai genitori, sembra che nulla la possa aiutare. L'idea di adottare un cane è l'ultima spiaggia. Qualche tempo dopo, come era destino, le vite di Julie e Bunker si incrociano. Con il suo amore incondizionato, la sua capacità di vivere l'istante e la felicità che esprime in ogni gesto, Bunker insegna a Julie a tenere a bada i brutti pensieri e a stare nel presente. Nel suo sguardo, come in quello degli amici più veri, anche nei momenti più cupi, Julie trova sempre la stessa risposta: "Io credo in te e non ti lascio sola".

Tutta colpa di Mr.Darcy- Shannon Hale
Perché nessun uomo è e sarà mai Fitzwilliam Darcy - tranne Colin Firth nella migliore interpretazione della sua carriera, si capisce. Così, anche se Jane è una single trentenne che potrebbe godersi la vita a New York, le sue chance in amore sono regolarmente sabotate dalla sua fissazione platonica. Finché un viaggio la porta dove ha sempre sognato di andare: complice l'eredità di una prozia, Jane parte per Pembrook Park, Inghilterra. L'unico posto dove, tra costumi d'epoca, carrozze, balli di gala e rigida etichetta, per una modica cifra anche tu puoi vivere il tuo sogno austeniano. E magari innamorarti¿ Nella villa fuori dal tempo che la accoglie, piena di stanze e servitù, tra personaggi bizzarri che non si fanno problemi a vivere per qualche giorno nel passato, Jane conoscerà un giardiniere belloccio, ma si scontrerà anche con un gentiluomo che si crede un po' troppo affascinante. E forse vivrà finalmente il sogno più bello. Quello da vivere nella realtà.

La piccola libreria dei cuori solitari- Annie Darling
Nel cuore di Londra c'è una piccola libreria chiamata Bookends. Per quanto vecchia e malandata, è sempre stata un fantastico mondo di storie e di sogni per Posy Morland, sin da quando era bambina fino a farle da casa e da famiglia. Ma ora che l'anziana proprietaria, Lavinia, è morta lasciandole in eredità il negozio, Posy si ritrova a fare i conti con la realtà insieme ai colleghi: restano solo pochi mesi per pagare i debiti, rilanciare la libreria e scongiurarne la chiusura. Posy avrebbe già un piano: farne il paradiso dei romanzi d'amore, il punto di riferimento per tutte le lettrici romantiche. Ma il nipote di Lavinia, Sebastian, imprenditore senza scrupoli, è convinto che puntare tutto sui gialli sia la strategia vincente sul mercato. Mentre tra i due la battaglia si fa sempre più accesa, Posy sfoga la propria collera nella scrittura. Pagina dopo pagina, intesse una trama di ambientazione ottocentesca dove tra i protagonisti – identici, guarda caso, a lei e Sebastian – scatta inaspettatamente la passione. E se la fantasia fosse già realtà? Nella vita, come nel romanzo, starà a Posy scegliere il finale.

venerdì 9 giugno 2017

I 10 classici da leggere al liceo

Mini guida per chi vuole leggere e portarsi avanti con lo studio.
Quanti di voi sono ancora alle prese con il liceo o hanno dei parenti che sono ancora degli studenti disperati? Se molti dei libri che vi elencherò mi sono stati "suggeriti" dai professori nel corso degli anni, altri invece, li ho letti di mia spontanea volontà, soprattutto in questi anni universitari. Ed è proprio vero che obbligare una persona a leggere dei libri, è il primo passo per farli odiare, per questo vi consiglio di regalare dei classici ai vostri parenti prima che siano obbligati a leggerli a scuola, o decidere per conto vostro la storia che vi ispira senza pregiudizi. Tante volte infatti si ha l'impressione che molti di questi libri, per il semplice fatto che vengano studiati, siano pesanti,noiosi e inutili, ma avrete delle piacevoli sorprese! La lista naturalmente è puramente casuale e non è esaustiva, ci sarebbero da inserire moltissimi altri libri ma ho scelto quelli più belli e importanti secondo il mio parere.
1.Il fu Mattia Pascal-Pirandello
Uno dei miei libri preferiti di Pirandello, che studierete (lo spero) al quinto anno. Narra di un uomo che per puro caso viene creduto morto da sua moglie e decide quindi di prendere l'occasione al volo e cambiare vita. Ricominciare da capo, con un altro nome e un'altra vita. Questo libro, come "Uno, Nessuno e Centomila" vi permetterà di apprezzare l'autore, il suo stile e tutte le caratteristiche della prosa, così come i temi trattati. Per passare l'interrogazione su Pirandello, credetemi leggete il libro e lo capirete appieno!
2. La Coscienza di Zeno- Italo Svevo
Ed ecco un libro che mi hanno obbligato a leggere, anche questo lo studierete al quinto anno e credetemi, per capire Svevo e le sue tematiche non vi basterà studiare dagli appunti. Con la lettura di questo libro,la figura dell'inetto non avrà più segreti. Lo ammetto, è pesante nella parte centrale, ma la prima e l'ultima valgono la lettura del libro!
3.Orgoglio e Pregiudizio- Jane Austen
Per chi studia letteratura inglese, un libro per tutte le signore che vogliono una storia d'amore. Vi innamorerete di Mr.Darcy e Elizabeth Bennet. Questo libro vi farà comprendere lo stile e i temi della Austen (che mi auguro studierete), in più vi farà apprezzare la storia, i costumi di come vivevano un tempo. Per i maschi e per chi non apprezza libri d'amore, il film omonimo con Keira Knightley è veramente ben fatto!
4. Frankenstein- Mary Shelley
Spero vi facciano studiare quest'autrice fantastica e credetemi, il libro non è per niente noioso o scontato, tant'è che io ho simpatizzato per il mostro fino alla fine. Un libro che ha una struttura piuttosto particolare e complicata da studiare senza averlo letto. Ve lo dico perché io l'ho letto qualche anno fa e se lo avessi fatto al liceo mi sarei semplificata la vita. La storia è completamente diversa dall'immaginario collettivo che vede chiamare Frankenstein il mostro, difatti Frankenstein è il dottore che l'ha creato. Se non lo sapevate, dovete assolutamente leggerlo per avere finalmente chiarezza!
5.Il Barone Rampante- Italo Calvino
Arrivare a studiare Calvino in quinto è sempre un'impresa, e molto spesso lo si fa di fretta tralasciando molti dettagli perché il tempo stringe. Calvino è complicato, tratta tematiche vastissime e scegliere un solo libro per comprenderlo è impossibile. Vi ho messo uno di quelli che quasi tutti conoscono, ma andrebbero letti tutti per cercare di carpire le sue tematiche. Un consiglio per la tesina, se portate la Seconda Guerra Mondiale o qualcosa di attinente, quasi mai nessuno collega Calvino, ma con "Il sentiero dei nidi di ragno" fate centro!


6.Don Chisciotte/I fiori del Male
Dedicati a chi studia letteratura spagnola o francese. Sono libri che studierete anche in letteratura italiana per la loro rilevanza. Se il primo è un romanzo di De Cervantes, il secondo è una raccolta di poesie di Baudelaire. Due stili, due epoche opposte ma libri utilissimi.
7.1984- George Orwell
Questo libro andrebbe letto a prescindere se lo si studia o meno, un romanzo distopico che tratta dei temi ancora attuali al giorno d'oggi. Leggetelo e apprezzate la storia del "Grande Fratello" che osserva tutti.
8.Le ultime lettere di Jacopo Ortis- Ugo Foscolo
Primo romanzo epistolare italiano, per comprendere il valore della patria, della morte in Foscolo. Non sarà noioso come pensate!
9.  Mrs.Dalloway- Virginia Woolf
Questo libro, seppur di difficile lettura, è un gioiello. Per capire il "flusso di coscienza" che studierete in moltissimi autori (vd. Joyce, Svevo, Proust), ma in maniera più semplice e fluente rispetto a Joyce per esempio. Una serie di pensieri interrotti che percorrono la giornata della signora Dalloway.
Vi consiglio la visione di "The Hours", un film che percorre la vita di tre donne in qualche modo collegate con Virginia Woolf (una di queste è la stessa scrittrice).
10.I viaggi di Gulliver- Jonathan Swift
Forse molti di voi lo hanno letto da bambini, oppure avete una vaga idea di chi siano Gulliver e i Lillipuziani. Un libro satirico ma veramente spassoso,in cui si narrano i viaggi di Gulliver, il protagonista, in vari luoghi diversi. Apprezzerete Swift ancora di più leggendolo.

Baby Spiderman

Ed ecco a voi un nuovo piccolo disegno, questa volta dedicato a Spiderman!
[Chi sono? Sicuri di volerlo sapere? La storia della mia vita non è per i deboli di cuore. Se qualcuno ha detto che era una bella favoletta, se qualcuno vi ha raccontato che ero solo un tizio normale senza una preoccupazione al mondo, quel qualcuno ha mentito. Ma ve l'assicuro: questa, come qualsiasi storia che valga il racconto, è a proposito di una ragazza. Questa ragazza. La ragazza della porta accanto: Mary Jane Watson. La donna che ho amato fin da prima di cominciare ad apprezzare le ragazze. Vorrei potervi dire che sono io quello accanto a lei." [Spiderman]